Sequenza Sismica Lunigiana 2013

21 GIUGNO 2013

M 5.3

ALPI APUANE

Alle ore 10.33 utc di oggi 21 giugno 2013 le stazioni della Rete Sismica Sperimentale Italiana hanno registrato un forte evento sismico localizzato in via preliminare nella zona delle Alpi Apuane, tra le province di Massa Carra, La Spezia, Parma.

La magnitudo stimata è di Ml 5.3

Coordinate epicentrali: 44.15N 10.14E e profondità di 6 km.

Il sisma è stato nettamente avvertito in tutta la Toscana, la Liguria, l’Emilia e parte della Lombardia.

REPLICA FORTE ALLE 15.01 utc del 23 giugno di M 4.5, preceduta alle ore 13.00 da M 3.9

ULTERIORE EVENTO VIOLENTO ALLE ORE 14.40 utc del 30 giugno di M 4.5

E’ in corso un corposo sciame aftershock costituito da oltre seicento eventi compresi tra M 2 ed M 4.5

 Lista completa eventi

L’evento odierno è stato preceduto il 15 giugno scorso da un sisma di M 3.5, mentre nello scorso gennaio si era verificato uno sciame, con evento massimo di 4.8 a circa 20 km più ad est del cluster odierno.

La soluzione del meccanismo focale indica la genesi in un sistema estensivo con faglia diretta orientata est/ovest ed immergente a sud.

Si registrano alcuni lievi danni materiali.

Osservatorio Sismico Apuano

Rapporto macrosismico sul terremoto del 21 giugno 2013 (ML 5.2) in Lunigiana
e Garfagnana (province di Massa-Carrara e di Lucca)

Dott.Francesco Nucera

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. https://www.osservatoriometeoesismicoperugia.com/privacy-policy/

Chiudi